Fare un massaggio a Taranto

Abito a Taranto da quando sono nata, e mi ritrovo a scrivere queste poche righe alla ricerca di un avventure prettamente erotica.

Mi presento mi chiamo Teresa, ventiquattro anni, un età giusta per fare quelle esperienze a letto, che possono portare solamente all’immenso piacere corporale da cui sono da sempre piacevolmente attirata.

Attratta dal sesso fin dalla scuola superiore, non mi bastano certamente i pochi approcci sessuali che ho con il mio attuale fidanzato, un ragazzo che seppur animato di buoni propositi non ha quell’esperienza che io ricerco al chiuso delle camere da letto.

Fisicamente perfetta, grazie alla mia altezza sono una di quelle donne che sono chiamate “coscia lunga”, il mio fisico gode delle tante ore di palestra che posso fare grazie all’agiatezza che la mia famiglia di origine mi garantisce, ore che passo a scolpire il mio fisico, che nulla ha da invidiare a quello delle modelle che si vedono sulle riviste patinate.

Capelli biondi che incorniciano un viso dalle fatture regolari, una terza di seno e un bel lato B completano l’opera, rendendomi una delle ragazze più belle del quartiere dove abito.

Da quest’annuncio non cerco l’amore della mia vita, ma solo una storia di sesso che possa far godere il mio corpo, e che mi possa rendere desiderabile agli occhi dei tanti uomini che sono sicura si affanneranno a rispondere.

 

Sono una massaggiatrice esperta

Sono un amante dei massaggi, non tanto riceverli quanto farli, ed è proprio questo che mi porta quoi.

Con il mio ragazzo non è possibile mettere in pratica tale modo di agire, visto che i nostri incontri si svolgono prevalentemente in macchina, e si limitano a qualche veloce amplesso nella posizione dello smorzacandela.

Cerco per questo una persona che sia disposta a passare ogni tanto la notte con me fuori di casa, possibilmente in qualche buon albergo della zona.

 

La mia idea di massaggio rilassante

Potremmo arrivare anche separatamente, e una volta trasferirtici nella camera a noi riservata, dopo una bella e rilassante doccia calda, lo potrei fare stendere sul letto e iniziare a darmi da fare con le mani sul suo corpo.

In questi anni ho raggiunto un’alta dose di destrezza in questa pratica manuale, pratica che oltre a fare rilassare qualsiasi mio compagno di gioco, contribuisce ad innalzare la temperatura della serata.

Per me massaggiare un corpo maschile è veramente molto eccitante, un eccitazione che riesco a tenere a bada, stante il grande godimento che provo, quando poi successivamente passo all’azione vera e propria.

Non sono rare le volte che iniziando dai piedi mi attardo su tutto il corpo, soffermandomi sulle cosce, sulle natiche, sulla schiena, sul collo.

Mi eccitano i sospiri dei miei amanti, e mi eccitano ancor di più le richieste che di solito i maschi con cui gioco fanno per interrompere quella pratica che li porta a volte al limite dell’orgasmo.

Quando li sento domandare di fermarmi non faccio altro che diventare più… lenta, per me massaggiare un maschio fremente di voglia è un gioco, un gioco che di solito non interrompo facilmente.

Non è importante per me l’età del mio compagno, anche se essa deve essere adeguata alla mia, prendo in considerazioni per questo solamente gli under quaranta, anche se garantisco una risposta a tutti coloro che mi contatteranno.