Bonifica dell’amianto in Sicilia

La bonifica amianto Sicilia, così come nelle altre regioni italiane, è una necessità imprescindibile da quando è entrata in vigore la legge n. 257 del 1992, attraverso la quale nel nostro Paese sono stati messi al bando tutti i prodotti che contengono questa sostanza. Non solo è stata vietata la vendita di prodotti che contengono amianto, ma sono state proibite anche la sua estrazione, la sua produzione e la sua importazione. La stessa legge, per altro, disciplina le modalità e le procedure che devono essere seguite per la dismissione e per lo smaltimento dell’asbesto.

Le imprese che si occupano di bonifica amianto Sicilia sono tenute a registrarsi presso una sezione speciale dell’albo delle imprese che si occupano dei servizi di smaltimento dei rifiuti; esse, inoltre, ogni anno hanno l’obbligo di trasmettere alla Regione una relazione tecnica, con i disciplinari tecnici adottati per gli interventi di bonifica. Soprattutto il settore edile è interessato dall’esigenza di programmare le bonifiche: sono due le macrocategorie in cui sono distinte le strutture che contengono l’amianto, vale a dire friabili e compatte. I componenti friabili sono quelli che possono essere sbriciolati con una normale pressione manuale, mentre i componenti compatti sono quelli più duri, che possono essere sbriciolati unicamente utilizzando degli attrezzi meccanici.

Un’ispezione visiva dei materiali permette di verificare la tipologia di situazione e lo stato di conservazione dei manufatti: in questo modo si ha anche l’opportunità di individuare i possibili fattori di danneggiamento, con i rischi di diffusione delle fibre. Si distingue, a tal proposito, tra i materiali integri che non sono suscettibili di danneggiamento (in tale circostanza la bonifica non è necessaria ma è sufficiente la manutenzione) e i materiali integri che sono suscettibili di danneggiamento. In questo secondo caso, c’è bisogno di provvedimenti che consentano di prevenire il danneggiamento e di evitarlo, eventualmente con una bonifica a medio termine.