Lettori di smart card: guida all’acquisto

La scelta di un lettore di smart card è molto dipendente dal tipo di card che si usa e dalle motivazioni che portano alla necessità di utilizzare questa comoda coppia di strumenti, smart card/lettore di smart card.

Per comprendere come selezionare un lettore di smart card è fondamentale avere chiaro quali siano le differenti tipologie di tessere oggi in commercio. Una smart card è, infatti, ‘semplicemente’ una tessera realizzata in materiale plastico, con le tipiche dimensioni di una carta di credito.

Le moderne smart card possono essere suddivise in due tipologie differenti, a seconda che presentino una banda magnetica o un chip. Le card con chip, poi, si differenziano in base alla tipologia del chip, che può essere di memoria semplice, di memoria protetta o chip microprocessore.

Come si può facilmente comprendere, la differenza di chip permette di ottenere card che possono essere utilizzate per scopi differenti. Una smart card con chip di memoria semplice, ad esempio, può essere utilizzata per memorizzare una serie di dati ed informazioni, ma non viene garantita la protezione di tali dati, come avviene invece per le smart card con chip a memoria protetta.

smart card lettori e scrittoriMolto più sicure, naturalmente, le smart card con chip a microprocessore, che garantiscono la possibilità di memorizzare e proteggere dati utilizzando crittografie avanzate, che permettono l’uso di queste card per sistemi di autenticazione, firme digitali e molti altri contesti che richiedono elevata sicurezza e un alto livello di privacy.

Anche in base alle modalità di lettura le smart card possono differenziarsi in due grandi gruppi, ossia quelle di prossimità e quelle contactless. La prima tipologia di smart card, per poter essere letta, ossia per potere entrare in comunicazione con il lettore, deve essere posta a contatto con il lettore stesso mentre, nel caso di card contactless, la lettura può avvenire a distanza, cioè senza il diretto contatto tra i due elementi. La distanza di lettura dipende molto sia dal tipo di smart card che dal tipo di lettore.

Un’altra fondamentale caratteristica delle smart card e quindi dei lettori che possono leggere i dati in esse memorizzati, è il tipo di standard di riferimento, ovvero la tipologia di parametri che definiscono le caratteristiche fisiche e tecniche della card. Per quanto riguarda il tipo di supporto, lo standard di riferimento per le smart card è l’ISO 7816-1 mentre quello che caratterizza posizione e dimensioni del chip è lo standard ISO 7816-2.

La parte più importante che caratterizza una smart card, necessaria per collegarvi in giusto lettore, è definita dallo standard di riferimento ISO 7816-3, che interessa il protocollo di trasmissione dei dati e di tutti i tipi di segnali elettronici. A seconda delle modalità di trasmissione, tale standard può essere di tipo T=0, T=1/2 e T=4. Un protocollo caratterizzato dal parametro T=0 evidenzia che la trasmissione è di tipo asincrono half duplex, mentre un protocollo T=1/2 si differenzia dal precedente per avere la trasmissione non solo di tipo asincrono, ma anche a blocchi. Il valore T=4, invece, evidenzia che il protocollo di trasmissione è di tipo byte oriented.

Lettore smart card: non solo lettura, ma anche scrittura e memorizzazione

Nonostante il nome, i moderni lettori di smart card non effettuano solo una semplice lettura dei dati e delle informazioni memorizzate nella card stessa, ma permettono anche di effettuare la scrittura di nuove informazioni e, naturalmente, di registrare tutte le informazioni, vecchie e nuove.

Considerato l’elevato numero di smart card e le differenti caratteristiche, è evidente che la scelta di un lettore smart card non può essere effettuata ‘a caso’ ma deve tenere conto di una serie di caratteristiche, e in particolare del tipo di utilizzo che se ne deve fare.

Partner Data, azienda milanese da oltre trent’anni leader nel settore della sicurezza informatica e nel campo delle smart card, distribuisce una serie di lettori/scrittori che permettono di trovare la soluzione che maggiormente si adatta alle proprie necessità. I tecnici di Partner Data, infatti, sono a disposizione della clientela per suggerire tipologie di lettori/scrittori con caratteristiche tecniche differenti, proprio per soddisfare ogni differente esigenza.

L’esperienza di Partner Data maturata nel settore delle smart card deriva da un forte impegno nella promozione sia delle card che di tutti i prodotti connessi al mondo delle smart card, come lettori, stampanti, token e molto altro. Un impegno che ha visto Partner Data essere la prima azienda a promuovere le smart card in Italia, garantendone la ampia diffusione.

Partner Data offre alla propria clientela un’ampia selezione di lettori e scrittori di smart card. Tra questi, il lettore ASE Drive IIIe che garantisce una elevate prestazioni per tutte le più differenti tipologie di usi ed applicazioni richieste oggi da un lettore di smart card. Questo modello, inoltre, è certificato dalla Regione Lombardia e presenta differenti versioni da scegliere a seconda delle esigenze. Il lettore ASE Drive IIIe, infatti, può essere utilizzato come lettore nella versione seriale con porta USB, inserito in tastiera, in modalità esterna o interna. Inoltre, esso è compatibile con tutti i principali sistemi operativi, quali Linux, Mac OSX e Windows.

La modernità di questo lettore di smart card sta soprattutto nel drive PC/SC, che supporta tutte le tipologie di smart card, sia a memoria semplice che protetta che con chip microprocessore, ed è in grado di comunicare a velocità molto elevate, anche in caso di comunicazioni complesse, come quelle che necessitano di decifrare crittografie avanzate (si pensi, ad esempio, all’uso della smart card per firma digitale).

Lettore di smart card e firma digitale: le proposte di Partner Data

Tra i maggiori utilizzi dei lettori di smart card, quelli che richiedono i modelli più sicuri ed avanzati sono senza dubbio i lettori e scrittori che devono effettuare letture di card con CPU, utilizzate soprattutto per la posta certificata e per la firma digitale.

Partner Data distribuisce, per la propria clientela, un interessante soluzione, ossia l’ASE Drive Bio Combo, un lettore e scrittore di smart card che permette di effettuare anche la lettura di impronte digitali e che garantisce la massima sicurezza per le identificazioni. Si tratta di un lettore dalla tecnologia avanzata, che trova ampio uso per il controllo degli accessi in aree ad ingresso limitato o per garantire la massima protezione per l’uso di firme digitali.

Altre soluzioni promosse da Partner Data sono quelle della serie MX5 che, a seconda dei modelli selezionati, sono in grado di restituire una serie di funzioni per tutti i più differenti tipi di card e per i vari utilizzi che se ne possono fare. Tra i modelli maggiormente richiesti, vi è il lettore e scrittore MX53-SC, in grado di leggere le smart card a banda magnetica sia di prossimità che di tipo contactless. Garantisce il supporto di differenti tipi di smart card, grazie alla compatibilità con diversi tipi di standard.

Più completo ancora è il modello MX53-EM che, oltre a garantire la compatibilità con le tessere a banda magnetica contacless e di prossimità, permette di comunicare a 13.56 MHz in Mifare RFID. Come per il modello precedente, anche l’MX53-EM è sia scrittore che lettore e supporta un elevato numero di standard. I modelli di lettore/scrittore MX53-MI ed MX53-M2 sono caratterizzati dal poter leggere card che comunicano non solo in Mifare RFID a 13.56 MHz, ma soprattutto che sono in grado di supportare tutti gli standard Mifare, ossia il Mifare Standard, il Mifare Ultra Light, il Mifare DesFire e il Mifare Classic. Rappresentano quindi lettori di ampio uso, molto apprezzati in diversi contesti.

Se da un lato la scelta del lettore di smart card è strettamente collegata al tipo di uso che se ne deve fare e alle tipologie di smart card che si hanno in dotazione, in alcuni casi può essere utile scegliere di acquistare un lettore in grado di offrire un maggiore ventaglio di possibilità. Questo vuol dire che a meno che non si abbiano necessità specifiche, come quelle che possono portare alla scelta dell’ASE Drive Bio Combo, è sempre più idoneo puntare su lettori di smart card caratterizzati da un più ampio ventaglio di possibilità ed opzioni, che garantiscono cioè un utilizzo più versatile dei lettori/scrittori.

Per una scelta corretta del lettore di smart card, qualora non si abbiano conoscenze nelle modalità di funzionamento e delle caratteristiche tecniche delle smart card e dei lettori, ossia delle modalità e degli standard di comunicazione, è importante rivolgersi ad un professionista. Partner Data, grazie alla trentennale esperienza nel settore, è in grado di garantire alla propria clientela una serie di informazioni che permettono di comprendere al meglio le possibilità d’utilizzo dei lettori optando per quello che maggiormente possa soddisfare le proprie esigenze.

Inoltre, i tecnici di Partner Data restano sempre a disposizione del cliente, non solo durante la fase di avvicinamento, ossia di comprensione e scelta del lettore di smart card, ma anche e soprattutto durante i primi tempi di uso, in cui può essere necessario il supporto di un esperto per comprendere il corretto utilizzo e funzionamento pratico del lettore stesso. Al di là della lettura delle card, infatti, i tecnici di Partner Data forniranno alla clientela tutte le informazioni necessarie ad utilizzare i software di gestione dati, fondamentali per il controllo dei rapporti di scrittura, lettura e memorizzazione e per un completo utilizzo di tutte le funzioni, anche di quelle più complesse, del lettore di smart card selezionato.